Come pulire i pannelli fotovoltaici: la guida completa

come pulire i pannelli fotovoltaici

*Il metodo di pulizia descritto in questo articolo è adatto solo per pannelli solari rigidi e non è adatto per pannelli solari pieghevoli BLUETTI.

La pulizia dei pannelli fotovoltaici è un'operazione fondamentale al fine di garantire il corretto funzionamento e la massima efficienza del tuo impianto solare. I pannelli, esposti agli agenti atmosferici e alla polvere, tendono, infatti, ad accumulare sporco il quale può ridurre la produzione di energia.

In questa guida, ti forniremo tutte le informazioni necessarie su come pulire i pannelli fotovoltaici in modo efficace e sicuro, indipendentemente dal tipo di impianto che possiedi. 

Perché è bene pulire i pannelli fotovoltaici?

La pulizia adeguata e mirata dei pannelli solari è essenziale per assicurare un funzionamento ottimale e una maggiore durata dell'impianto stesso. È stato dimostrato che una pulizia regolare e pianificata può aumentare l'efficienza energetica fino al 30%.

A tale scopo, è importante considerare che l'inquinamento atmosferico, come lo smog, lo sporco, le polveri, i fumi e il polline, si deposita sui pannelli solari, riducendo l'esposizione ai raggi del sole della superficie riflettente. Pertanto, è fondamentale mantenere pulite le superfici dei pannelli allo scopo di garantire una produzione costante di energia elettrica.

Come pulire i pannelli fotovoltaici: la pulizia ordinaria e straordinaria

Ci sono due tipi di manutenzione per gli impianti fotovoltaici che devono essere effettuate periodicamente.

La manutenzione ordinaria include l'ispezione visiva dei componenti dell'impianto e test specifici per monitorare la produzione energetica.

Questo tipo di operazione include:

  • Controllo e serraggio delle viti di ancoraggio dei moduli sulla struttura.
  • Verifica dell'integrità del vetro dei moduli solari.
  • Verifica dello stato dei cavi e delle scatole di connessione.
  • Test del funzionamento dei dispositivi di protezione.
  • Pulizia delle apparecchiature.
  • Verifica della produzione dell'impianto.

È essenziale considerare anche l'inclusione di una pulizia annuale dei pannelli mediante l'utilizzo di un dispositivo ad alta pressione come un'idropulitrice. Ciò perché nel corso dell'anno si accumulano foglie, smog e polvere sui pannelli, aumentando il rischio di malfunzionamenti o incendi. La pulizia rappresenta un piccolo investimento che mantiene alte le prestazioni dell'impianto e consente di risparmiare denaro nel lungo periodo.

La manutenzione straordinaria riguarda interventi di sostituzione delle componenti principali dell'impianto, in particolare dell'inverter, che rappresenta il cuore elettrico dei pannelli solari. Di solito, questi interventi includono:

  • Aumento della potenza dell'impianto fotovoltaico.
  • Aggiunta di batterie per l'accumulo energetico.
  • Spostamento dei moduli fotovoltaici.

Come pulire i pannelli fotovoltaici: ogni quanto effettuare la pulizia?

In linea di massima, è consigliabile eseguire la manutenzione dei pannelli fotovoltaici almeno due volte all'anno, idealmente in primavera e in autunno. Tuttavia, è importante monitorare costantemente la quantità di energia prodotta e le condizioni generali dei pannelli. Se si nota una diminuzione delle prestazioni, è consigliabile contattare un'azienda specializzata per richiedere una verifica sul campo.

Come accennato in precedenza, la pulizia dei pannelli solari è considerata parte della manutenzione ordinaria e la frequenza dipende principalmente dalla posizione dell'impianto. È sicuramente consigliabile effettuare più pulizie se l'impianto si trova vicino a un porto o al mare, in una zona industriale, vicino a camini o stufe o in una zona ventosa.

impianto fotovoltaico di un'abitazione

Qual è il periodo migliore per pulire i pannelli fotovoltaici?

Si consiglia di programmare la pulizia dei pannelli fotovoltaici all'inizio della stagione primaverile, preferibilmente nei mesi di marzo o aprile. Questo permette di avere un impianto perfettamente pulito durante i mesi di maggiore esposizione solare e di conseguente produzione energetica.

Questa raccomandazione si applica principalmente agli impianti di dimensioni medie e piccole. Per i pannelli fotovoltaici di potenza superiore e di dimensioni maggiori al metro quadrato, potrebbe essere necessaria una pulizia aggiuntiva a causa dell'accumulo più rapido di polvere e sporcizia.

In questo secondo caso, il momento ideale per la pulizia supplementare sarebbe verso la fine dell'autunno, tra ottobre e novembre.

Come deve essere composto il kit pulizia pannelli fotovoltaici?

Per eseguire la pulizia dei pannelli solari autonomamente, è indispensabile acquisire alcuni strumenti facilmente accessibili presso negozi specializzati o attraverso acquisti online. Sul mercato esistono diversi kit per la pulizia dei pannelli fotovoltaici, che, sebbene varino leggermente, in generale contengono gli stessi strumenti di base.

Di seguito sono indicati alcuni strumenti essenziali per la pulizia degli impianti solari:

  1. Asta telescopica: può essere utilizzata anche per pulire vetri e altre superfici posizionate ad altezze elevate. Sono disponibili diversi tipi di asta telescopica, tra cui quelle in alluminio, fibra di vetro e fibra di carbonio. La fibra di carbonio è la soluzione più costosa, ma è consigliata per la sua leggerezza, maneggevolezza e resistenza.
  2. Adattatore angolare e tubo flessibile: in combinazione con l'asta telescopica, consentono di raggiungere facilmente ogni parte del pannello, comprese le zone più difficili da pulire.
  3. Spazzole idriche: consentono di rimuovere in modo semplice lo sporco che si accumula sulla superficie dei pannelli solari. Anche per le spazzole, ci sono diverse tipologie disponibili, ognuna con caratteristiche e funzioni specifiche.
  4. Detergente: è necessario utilizzare un detergente delicato e biodegradabile. Se non si dispone di un detergente specifico, è possibile utilizzare del detersivo per piatti o un altro agente pulente delicato.

Inoltre, per mantenere puliti i pannelli solari, è raccomandato l'uso di acqua demineralizzata e si consiglia di effettuare la pulizia durante periodi con bassa presenza di piogge.

Durante le piogge, infatti, i pannelli solari tendono a pulirsi in modo naturale. È consigliabile evitare di pulire i pannelli durante giornate molto calde e preferibilmente eseguire la pulizia al mattino presto, momento della giornata in cui i pannelli sono ancora freddi. In alternativa, la pulizia primaverile rappresenta un momento ideale per la manutenzione dei pannelli solari.

È facile trovare e acquistare un kit per la pulizia dei pannelli fotovoltaici, poiché ci sono molte opzioni disponibili sul mercato. Un kit ben fornito e di qualità professionale ha in genere un prezzo medio di circa 400 euro.

impianto fotovoltaico

Quale detergente per pannelli fotovoltaici è meglio utilizzare?

La scelta del detergente adatto per la pulizia dei pannelli fotovoltaici è di fondamentale importanza. L'uso di un prodotto inappropriato contenente sostanze dannose potrebbe, infatti, causare danni irreversibili alla superficie del pannello, che non deve presentare graffi o macchie le quali potrebbero compromettere l'efficienza nell'assorbimento dei raggi solari. Considerando il costo considerevole di un pannello solare, è essenziale procedere con una corretta e attenta manutenzione.

Sul mercato sono disponibili diversi tipi di detergenti specificamente formulati per la pulizia dei pannelli solari. Tuttavia, è anche possibile utilizzare detergenti più tradizionali, come il detersivo per i piatti o altre sostanze delicate e biodegradabili.

È consigliabile l'uso di un detergente antistatico per pannelli solari, in quanto esso crea una pellicola sulla superficie la quale favorisce lo scivolamento dello sporco, impedendo il suo accumulo.

Per effettuare la pulizia, è sufficiente diluire il detergente nell'acqua demineralizzata e utilizzare spazzole apposite o un panno morbido. Successivamente, è importante risciacquare abbondantemente il pannello sempre avendo cura di utilizzare acqua demineralizzata tiepida e assicurandosi di rimuovere completamente il detergente.

pannelli solari per abitazione

Come pulire i pannelli fotovoltaici fai da te?

È possibile effettuare la pulizia dei pannelli solari utilizzando rimedi fai da te, preferibilmente durante le prime ore del mattino. La rugiada che si deposita durante la notte può ammorbidire lo sporco e facilitarne la rimozione manuale.

Per iniziare, è necessario disporre di un kit di pulizia adeguato, che includa spazzoloni telescopici, spazzole a rullo e detergenti specifici per il vetro, come menzionato in precedenza. È possibile utilizzare anche un detergente domestico, tuttavia è importante risciacquare abbondantemente poiché potrebbe lasciare residui chimici durante l'asciugatura.

Come alternativa sicura, è possibile acquistare detergenti senza risciacquo online, a prezzi accessibili che si aggirano intorno ai 15 euro.

A Chi Rivolgersi per la Pulizia Pannelli Fotovoltaici: Ditte o Fai Da Te?

Quando si avvicina il momento di pulire i pannelli fotovoltaici, hai due opzioni tra cui decidere:

  • Se hai un facile accesso al tetto e puoi garantire la tua sicurezza utilizzando linee vita o altri dispositivi di protezione, puoi decidere di pulire personalmente i moduli fotovoltaici. È importante utilizzare acqua demineralizzata diluita con appositi detergenti e una spugna o uno spazzolone con setole estremamente morbide per evitare di graffiare il vetro dei moduli. Utilizza un'asta telescopica per raggiungere i pannelli e assicurati di non camminare direttamente sui moduli fotovoltaici.
  • Se l'accesso al tetto è complicato o se desideri ottenere un risultato perfetto, ti consigliamo di rivolgerti a professionisti specializzati nella pulizia dei pannelli fotovoltaici. In questo modo, sarai sicuro di ricevere un servizio di alta qualità da operatori esperti nel settore.

Il costo medio di un intervento professionale di manutenzione su un impianto fotovoltaico residenziale è generalmente compreso tra 100 e 150 euro per ogni kW di potenza installata. Il costo specifico della pulizia dipenderà dalle caratteristiche dell'installazione, dalle dimensioni dell'impianto e dal livello di sporco accumulato.

Un'alternativa per risparmiare sui costi elevati di pulizia degli impianti fotovoltaici a tetto è quello di optare per una soluzione da balcone o portatile. Ad esempio, i pannelli solari portatili di BLUETTI possono essere facilmente installati sul balcone della propria abitazione e collegati a un sistema di accumulo per immagazzinare l'energia prodotta e sfruttarla in un momento successivo per l'alimentazione di dispositivi e/o elettrodomestici. Grazie alla loro facile trasportabilità, essi possono essere, inoltre, utilizzati durante le tue gite fuori per avere sempre l'energia che ti serve a portata di mano.

FAQ

Come pulire i pannelli fotovoltaici fai da te?

Per pulire i pannelli fotovoltaici fai da te, è sufficiente mescolare il detergente appropriato per tale scopo con acqua demineralizzata e utilizzare spazzole specifiche o un panno morbido per la pulizia. È importante poi sciacquare accuratamente i pannelli con acqua demineralizzata tiepida.

Cosa posso usare per pulire i pannelli fotovoltaici?

Per eseguire una pulizia delicata dei pannelli fotovoltaici, è consigliabile utilizzare esclusivamente acqua demineralizzata e completamente pura al 100% diluita con un detergente delicato adatto a tale tipologia di pulizia. È possibile anche avvalersi di macchine idropulitrici e kit specifici per la pulizia dei pannelli fotovoltaici, appositamente sviluppati per l'efficace pulizia di impianti di dimensioni ridotte e medie.

Quando si lavano i pannelli fotovoltaici?

La manutenzione regolare di un impianto fotovoltaico include anche la pulizia, la quale dovrebbe essere eseguita in base alla posizione dell'impianto e alle specifiche fornite dal produttore. In linea generale, è consigliabile pianificare la pulizia dei moduli fotovoltaici almeno una volta all'anno.

Quanto costa far pulire i fotovoltaici?

Il costo medio di un intervento professionale di manutenzione su un impianto fotovoltaico residenziale è generalmente compreso tra 100 e 150 euro per ogni kW di potenza installata.

Come si lavano i pannelli solari sul tetto?

Si suggerisce di utilizzare acqua calda per lavare i pannelli solari e di evitare l'uso di detergenti corrosivi. Una miscela efficace per pulire la superficie degli impianti potrebbe consistere in mezza tazza di aceto e un cucchiaino di sapone liquido delicato.

Conclusione

La pulizia regolare dei pannelli fotovoltaici è un'attività indispensabile al fine di garantire la massima efficienza del tuo impianto solare. Mantenere i pannelli fotovoltaici puliti contribuirà a massimizzare la produzione di energia solare e a prolungare la vita utile del tuo impianto. Non trascurare la manutenzione e dedica il tempo necessario per mantenere i pannelli in ottime condizioni.

Case Non Vendibili dal 2030: Quali sono e Come Fare?

Scritto da BLUETTIPOWER IT

L'Unione Europea ha recentemente approvato la nuova Direttiva Case Green la quale si pone l'obiettivo di ridurre le emissioni energetiche e prevede...

Leggi di più

Quanto Consuma un Condizionatore? I Consigli per Risparmiare sulla Bolletta

Scritto da BLUETTIPOWER IT

Il condizionatore è un elettrodomestico che consente di regolare la temperatura all'interno di un determinato ambiente e viene utilizzato soprattut...

Leggi di più

Come si effettua il calcolo classe energetica casa?

Scritto da BLUETTIPOWER IT

L'Indice di Prestazione Energetica (EPgl) è una classificazione che è stata introdotta nel 2001 in Italia e resa obbligatoria a partire dal 2005 al...

Leggi di più

Nuova Classe Energetica Elettrodomestici: Differenze tra il Vecchio e il Nuovo Modello

Scritto da BLUETTIPOWER IT

A partire dal 2021 è stata introdotta una nuova classe energetica elettrodomestici che aiuta a comprendere meglio il consumo di elettricità di cias...

Leggi di più