Costo impianto fotovoltaico 2023: i prezzi e le agevolazioni

costo impianto fotovoltaico

Il 2023 rappresenta un anno cruciale per coloro che desiderano investire in un impianto fotovoltaico. I prezzi degli impianti si sono, infatti, stabilizzati, rendendo questa tecnologia più accessibile e conveniente rispetto al passato. Inoltre, le agevolazioni fiscali e gli incentivi offerti dal Governo costituiscono un vantaggio significativo per chiunque voglia sfruttare l'energia solare e ridurre le proprie spese energetiche.

Vediamo, quindi, qual è il costo impianto fotovoltaico 2023 e i vari fattori che possono influire su tale esborso economico.

Di cosa si Compone un Impianto Fotovoltaico?

Un impianto fotovoltaico è un sistema elettrico progettato per generare energia rinnovabile sfruttando la luce solare. Questo tipo di impianto è di grande importanza per la tutela dell'ambiente, in quanto contribuisce alla produzione di energia pulita e riduce le emissioni di gas serra.

I componenti principali che costituiscono un impianto fotovoltaico sono i seguenti:

  1. Pannelli fotovoltaici: I pannelli fotovoltaici, comunemente chiamati moduli solari, rappresentano il cuore dell'impianto. Questi dispositivi sono costituiti da moduli solari che trasformano l'energia luminosa del sole in energia elettrica. Solitamente, i pannelli sono realizzati con materiali semiconduttori, come il silicio, che presentano proprietà fotovoltaiche.
  2. Inverter: La loro funzione è quella di convertire la corrente continua (generata dai pannelli fotovoltaici) in corrente alternata, che è la forma di energia elettrica utilizzata nella maggior parte degli elettrodomestici e delle reti elettriche domestiche.
  3. Sistemi di accumulo: I sistemi di accumulo, come le batterie, consentono di immagazzinare l'energia prodotta dagli impianti fotovoltaici per utilizzi futuri. Essi sono particolarmente utili quando l'energia solare non è disponibile, ad esempio durante la notte o in giornate nuvolose.

Oltre a questi componenti principali, un impianto fotovoltaico può includere anche elementi accessori come cavi, quadri elettrici, dispositivi di monitoraggio e protezioni contro sovratensioni.

Prima di valutare il costo di un impianto fotovoltaico, è fondamentale comprendere il suo funzionamento.

I fotoni emessi dal Sole vengono catturati da semiconduttori, solitamente realizzati in silicio. Questi semiconduttori costituiscono la base delle celle fotovoltaiche. Cosa accade agli elettroni liberi all'interno di queste celle? Vengono stimolati, generando una tensione e una corrente continua (CC).

La corrente continua viene quindi trasportata agli inverter tramite cavi solari appositamente dimensionati. Gli inverter sono dispositivi progettati per convertire l'energia continua in energia alternata (AC). Quest'ultima può essere utilizzata per diversi scopi:

  1. Alimentare immediatamente elettrodomestici e apparecchiature elettriche.
  2. Effettuare la ricarica delle batterie per massimizzare l'utilizzo dell'energia durante i periodi più favorevoli.
  3. Restituire l'energia alla rete per ottenere un beneficio economico, spesso attraverso il meccanismo di Scambio sul Posto.

Qual è il Costo di un Impianto Fotovoltaico nel 2023?

Fino a circa dieci anni fa, un impianto fotovoltaico di dimensioni medie, come ad esempio un impianto da 3 kW, che poteva soddisfare i consumi di una famiglia, aveva un costo compreso tra 28.000 e 30.000 euro. Questo prezzo era considerato proibitivo nonostante i risparmi sulla bolletta. Inoltre, considerando la durata media di un impianto, che è di circa 25 anni, era praticamente impossibile recuperare l'investimento in un periodo ragionevole.

Per stimolare l'installazione di impianti fotovoltaici, è stata avviata la campagna statale chiamata Conto Energia. Il GSE (Gestore dei Servizi Energetici, una società controllata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze) verificava la produzione di energia e contribuiva al costo dell'impianto pagando una tariffa incentivante per ogni kWh prodotto, indipendentemente dal fatto che l'energia fosse consumata o immessa nella rete.

Questi incentivi, che all'inizio del programma raggiungevano i 0,49 euro per ogni kWp prodotto, hanno favorito l'installazione di numerosi impianti, l'emergere di nuove aziende e lo sviluppo di competenze tecniche nel settore. Gli incentivi per il fotovoltaico sono durati otto anni e l'entità degli incentivi è diminuita gradualmente nel corso del tempo. L'aumento della concorrenza nel settore ha portato successivamente a una progressiva riduzione del costo impianto fotovoltaico.

A partire dal 2017, si è osservato un costante abbassamento del prezzo dei pannelli fotovoltaici. Negli anni successivi e fino ad oggi, i prezzi sono ulteriormente diminuiti e si prevede che questa tendenza possa continuare anche nei prossimi anni.

Attualmente, l'installazione di un impianto fotovoltaico completo sul tetto è più conveniente rispetto al passato: il prezzo varia tra i 2.500 e i 3.500 euro per ogni kWp (kilowatt di potenza).

Per le abitazioni, si consiglia generalmente un impianto di almeno 3 kWp, quindi è possibile calcolare facilmente il costo medio di un impianto fotovoltaico.

Le differenze di prezzo dipendono dalla qualità dei materiali utilizzati, l'origine degli elementi, la tecnologia impiegata, nonché dalla dimensione dell'impianto richiesto e dall'azienda che esegue l'installazione.

In pratica, un impianto fotovoltaico da 3 kWp, che produce circa 3.000-4.500 kWh all'anno a seconda delle condizioni climatiche, dell'esposizione e dell'età dell'impianto, ha un costo medio che va da 5.000 a 7.000 euro (considerando gli sconti applicati in fattura).

Altri costi di un pannello fotovoltaico

Oltre ai componenti principali che compongono il costo impianto fotovoltaico, ci sono altri fattori da considerare che possono far incrementare ulteriormente l'esborso economico da sostenere.

Ottimizzatori

Gli ottimizzatori per fotovoltaico sono dispositivi installati sui moduli solari allo scopo di garantire un rendimento ottimale del sistema. Questi apparecchi, di circa 2 kg di peso, collegano singolarmente ciascun pannello fotovoltaico all'inverter, rendendolo indipendente dagli altri.

Tramite la trasmissione wireless dei dati di produzione ed efficienza di ogni modulo, gli ottimizzatori fotovoltaici consentono un monitoraggio costante e in tempo reale della produzione dei singoli moduli. L'obiettivo principale degli ottimizzatori è massimizzare la potenza di ogni singolo modulo, assicurando un funzionamento efficiente e ottimale dell'impianto fotovoltaico, anche in caso di ombreggiamenti o malfunzionamenti.

Il prezzo di un ottimizzatore fotovoltaico si situa intorno ai 150 euro per ogni pannello, portando a un costo complessivo di circa 900-1200 euro per un impianto con una capacità di 3 kWp. I pannelli fotovoltaici costo al kw è, quindi, compreso tra 300 e 400 euro.

Sistemi di Accumulo

Un sistema di accumulo per un impianto fotovoltaico è un dispositivo che consente di immagazzinare l'energia solare prodotta dal pannello fotovoltaico in modo da poterla utilizzare quando se ne ha bisogno. In questo modo, quando l'irraggiamento solare non è sufficiente per soddisfare il tuo fabbisogno energetico, è possibile fare uso dell'energia accumulata per alimentare i consumi a casa o in ufficio.

L'utilizzo di un sistema di accumulo per un impianto fotovoltaico presenta numerosi vantaggi. Innanzitutto, ti consente di massimizzare l'utilizzo dell'energia solare prodotta dall'impianto, evitando sprechi e rendendolo ancora più efficiente. Inoltre, un sistema di accumulo garantisce una maggiore autonomia energetica, permettendo di avere energia disponibile anche quando non c'è sole o durante i picchi di richiesta.

Le batterie di accumulo al litio per sistemi fotovoltaici, fornite con tutti gli elementi necessari, hanno un prezzo che varia tra i 900 euro e i 1200 euro per ogni kilowatt di capacità.

Pompa di Calore

Una pompa di calore è un dispositivo che sfrutta l'energia solare prodotta dall'impianto fotovoltaico per riscaldare o raffreddare l'ambiente domestico o commerciale in cui è installato. In pratica, la pompa di calore utilizza l'energia solare catturata dai pannelli fotovoltaici per fare funzionare il motore il quale trasferisce energia termica dalla sorgente calda (aria esterna, terra, acqua) all'ambiente interno, migliorando il comfort abitativo e riducendo al contempo l'utilizzo di fonti fossili di energia.

Il costo di una pompa di calore varia a seconda del tipo di intervento richiesto: in linea generale, i prezzi si situano tra gli 800 euro e i 1700 euro per ogni kilowatt di potenza.

Struttura di Supporto

Le strutture di supporto per un impianto fotovoltaico sono elementi fondamentali per garantire la stabilità e la sicurezza del sistema installato sul tetto o sul terreno. Queste strutture rappresentano uno dei componenti principali dell'impianto, in quanto sostengono i pannelli solari e li proteggono dalle intemperie e dagli agenti atmosferici.

In particolare, le strutture di supporto possono essere di diverse tipologie e materiali, a seconda delle esigenze specifiche dell'impianto. Generalmente, esse sono composte da una serie di elementi modulari che consentono di regolare l'inclinazione e l'orientamento dei pannelli solari in modo da massimizzare la loro esposizione alla radiazione solare.

Nel caso di tetto piatto o di superfici inclinate con una pendenza poco accentuata, può essere necessario intervenire con opere murarie per installare le strutture di supporto. Questo tipo di intervento può comportare costi aggiuntivi che vanno dai 500 ai 2000 euro, a seconda della complessità dell'operazione e del tipo di materiali utilizzati.

Inverter

L'inverter è uno degli elementi più importanti di un impianto fotovoltaico, in quanto consente di trasformare la corrente continua prodotta dai pannelli solari in corrente alternata, adatta per l'utilizzo domestico o commerciale. In pratica, l'inverter rappresenta il cuore pulsante dell'impianto fotovoltaico, poiché si occupa di regolare la tensione e la frequenza della corrente elettrica prodotta dai pannelli solari, rendendola utilizzabile per l'alimentazione degli elettrodomestici o dei dispositivi elettronici.

Esistono diversi tipi di inverter disponibili sul mercato, a seconda delle specifiche esigenze dell'impianto. In particolare, si possono distinguere inverter monofase e trifase, adatti rispettivamente alle necessità di utilizzo domestico o commerciale.

Il prezzo medio di un inverter fotovoltaico da 6 kW si colloca nella fascia di 900-1.000 euro per un modello monofase, mentre per un inverter trifase si situa intorno ai 1.100-1.200 euro.

Assicurazione

Un'assicurazione per un impianto fotovoltaico può aiutare a proteggere l'investimento da eventuali danni o guasti. Essa è solitamente suddivisa in due categorie: assicurazione sulla proprietà e assicurazione sulla responsabilità civile.

L'assicurazione sulla proprietà copre i danni causati da eventi come incendi, fulmini, inondazioni, tempeste di vento e vandalismo. Inoltre, copre anche le riparazioni e le sostituzioni necessarie a seguito di guasti tecnici o malfunzionamento dell'impianto fotovoltaico.

L'assicurazione sulla responsabilità civile copre eventuali danni causati alla proprietà altrui o lesioni personali che possono essere attribuite all'impianto fotovoltaico. Questa forma di assicurazione può anche fornire protezione contro le cause legali che possono derivare da tali incidenti.

Il costo annuale di un'assicurazione per un impianto fotovoltaico con una potenza di 3 kW oscilla tra 100€ e 250€. Alcune compagnie offrono anche pacchetti assicurativi con una durata di 20 anni a prezzi competitivi, che vanno dai 2500€ ai 3000€. In media, il costo annuale per 1 kW si situa intorno agli 80€.

installazione impianto fotovoltaico

Costi di Manutenzione

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico non è obbligatoria per gli impianti con una potenza inferiore a 11,08 kW, tuttavia è altamente raccomandata.

Tuttavia, per gli impianti fotovoltaici con una potenza superiore a 11,08 kW, è necessario effettuare controlli periodici sui sistemi di interfaccia tra l'inverter e la rete, conformemente a quanto stabilito dalla delibera 78/2016 dell'Autorità per l'Energia Elettrica. La verifica dell'interfaccia deve essere effettuata ogni 5 anni da professionisti qualificati, i quali devono fornire una documentazione firmata da inviare al gestore di rete. Nel caso in cui non venga effettuato il controllo richiesto, il gestore di rete ha il potere di sospendere gli incentivi elettrici e di procedere con lo stacco dell'impianto fotovoltaico.

Si consiglia di eseguire almeno un intervento di manutenzione ordinaria e pulizia all'anno sull'impianto fotovoltaico. In caso di condizioni meteorologiche particolari, come piogge di sabbia che possono ridurre l'efficienza dell'impianto fino al 10%, è consigliabile effettuare un'ulteriore pulizia aggiuntiva.

Il costo medio di una manutenzione su un impianto residenziale ammonta a circa 100€-150€ per ogni kW di potenza dell'impianto. Il costo della pulizia varia in base al tipo di installazione, alle dimensioni dell'impianto e al grado di sporco.

sistema fotovoltaico

Quali sono gli Incentivi per gli Impianti Fotovoltaici?

Esistono diversi incentivi nazionali per l'installazione di pannelli fotovoltaici sugli impianti residenziali, tra cui:

  1. Superbonus del 90%: Un'agevolazione che consente di beneficiare di un credito d'imposta pari al 90% delle spese sostenute per l'installazione di impianti fotovoltaici, connessi ad interventi di efficientamento energetico o ristrutturazione edilizia.
  2. Bonus ristrutturazione del 50%: Un beneficio che permette di ottenere una detrazione fiscale pari al 50% delle spese effettuate per la ristrutturazione degli edifici, inclusa l'installazione di impianti fotovoltaici.
  3. IVA agevolata: Un vantaggio che prevede l'applicazione di un'aliquota IVA ridotta sulle spese sostenute per l'acquisto e l'installazione di impianti fotovoltaici residenziali.

A partire da quest'anno, il Superbonus 110% è stato sostituito dal Superbonus 90%, un incentivo che offre una detrazione fiscale del 90% per interventi definiti "trainanti", che riguardano sia il miglioramento energetico che la sicurezza sismica di un immobile. 

Questa agevolazione consente di recuperare il 90% delle spese sostenute per importanti lavori di ristrutturazione fino al 31 dicembre 2023. Tuttavia, l'installazione di un impianto fotovoltaico non rientra tra gli interventi trainanti, ma è considerata un intervento trainato. Ciò significa che può beneficiare del bonus del 90% solo se eseguito insieme a uno degli interventi elencati precedentemente.

Attualmente, le agevolazioni per l'acquisto di un impianto fotovoltaico includono il Bonus ristrutturazioni, che offre una detrazione fiscale del 50% sulla spesa sostenuta. Ciò significa che potrai ottenere uno sconto del 50% sui pannelli fotovoltaici costo impianto. Questa detrazione può essere applicata non solo alle spese di manutenzione, ma anche a quelle funzionali all'installazione dell'impianto, come l'acquisto di materiali, la progettazione, le spese professionali, le perizie, i ponteggi, lo smaltimento dei rifiuti, l'IVA e l'imposta di bollo. Questo incentivo per gli impianti fotovoltaici è valido fino al 31 dicembre 2024 e prevede un piano di detrazione suddiviso in quote annuali distribuite su 10 anni, con un tetto massimo di spesa di € 96.000.

Un incentivo importante per coloro che installano un impianto fotovoltaico nel 2023 è l'IVA agevolata. Per le abitazioni già esistenti, l'IVA passa dal 22% al 10% per tutte le opere che permettono il risparmio energetico. Per le nuove abitazioni, l'IVA è invece al 4%. Questo beneficio si applica sia al costo dell'impianto tradizionale, compresa l'installazione, che al costo delle eventuali batterie nel caso di un sistema con accumulo.

Quanto costa un impianto fotovoltaico per una casa di 100mq?

Il costo di un impianto fotovoltaico può variare in base alla scelta dei pannelli fotovoltaici. Tuttavia, è possibile fare una stima generale del costo per un'installazione standard su tetto di circa 100 mq. Si prevede che il prezzo si aggiri intorno ai 2.500-3.000 euro per kW installato.

Questo significa che un impianto fotovoltaico da 3 kW costerebbe tra i 7.500 e i 9.000 euro, mentre un impianto da 6 kW avrebbe un prezzo compreso tra i 15.000 e i 18.000 euro. Inoltre, l'installazione di un impianto da 9 kW potrebbe arrivare a costare fino a 21.000 euro, anche se ci sono alcuni incentivi statali che possono ridurre notevolmente queste spese iniziali.

Sistema fotovoltaico da balcone senza installazione BLUETTI

Se non hai la possibilità di installare un impianto fotovoltaico completo sul tetto della tua abitazione, un'alternativa pratica e conveniente è rappresentata da un sistema fotovoltaico da balcone.

Si tratta di un impianto solare che può essere installato sulla balaustra di un balcone: un sistema compatto e conveniente per la conservazione e l'utilizzo dell'energia solare.

generatore solare da balcone bluetti

A tale scopo consigliamo il Generatore Solare da Balcone di BLUETTI, un kit completo e compatto che include un pannello solare flessibile, un inverter integrato e una batteria all-in-one, così da poter produrre ed utilizzare l'energia solare direttamente dal balcone o dalla terrazza di casa tua.

Inoltre, se hai bisogno di un sistema ancora più performante, BLUETTI propone anche il modello AC200MAX/PV350, ideale per chi cerca un sistema fotovoltaico portatile e potente. Questa soluzione comprende un generatore solare capace di alimentare dispositivi elettronici di ogni genere, nonché di fornire energia per le emergenze. Inoltre, grazie alla sua leggerezza e facilità di trasporto, puoi portarlo ovunque tu voglia, sia in viaggio che a casa.

FAQ

Quanto costa un impianto fotovoltaico da 6 kW senza accumulo?

Un impianto solare con una potenza di 6 kW può avere un prezzo compreso tra 14.500€ e 16.000€.

Quanti pannelli ci vogliono per fare 6 kW?

Per realizzare un impianto solare con una potenza di 6 kW, è necessario un numero approssimativo di pannelli fotovoltaici compreso tra 15 e 20. Ogni pannello avrà una potenza di circa 300-400 Watt.

Quanto costa un impianto fotovoltaico con Enel?

Ecco i costi dell'installazione di un impianto fotovoltaico con Enel Energia, con un piano di pagamento dilazionato tramite bolletta e finanziamento:

  • Per un impianto da 2 kW, si pagano 36 rate bimestrali di 241,67 €, per un totale di 8.700€.
  • Per un impianto da 3 kW, si pagano 36 rate bimestrali di 313,89 €, per un totale di 11.300€.

Quanti kW servono per rendere una casa tutta elettrica?

Se si segue il processo di efficientamento energetico prima di procedere all'elettrificazione, potrebbe essere adeguato optare per un impianto con una potenza di 4,5 kW.

Quanti metri quadri servono per 6 kW?

In generale, per installare un sistema fotovoltaico con una potenza di 6 kW, è necessario avere a disposizione almeno 50 metri quadri di spazio. Tuttavia, la superficie richiesta può variare a seconda del tipo di tetto: per i tetti inclinati, la dimensione richiesta è generalmente compresa tra 38 e 45 metri quadri, mentre per i tetti piani è consigliabile avere una superficie di circa 55-65 metri quadri per evitare ombreggiamenti indesiderati.

Conclusione

In conclusione, l'anno 2023 presenta un quadro interessante per chi desidera installare un impianto fotovoltaico. I prezzi degli impianti si sono stabilizzati, rendendo questa tecnologia sempre più accessibile per i proprietari di abitazioni. Inoltre, le agevolazioni fiscali offerte dal Governo rappresentano un incentivo significativo per investire nella produzione di energia solare.

Tra le agevolazioni più rilevanti, il Superbonus 90% e il Bonus ristrutturazioni del 50% consentono di ottenere importanti detrazioni fiscali sulle spese sostenute per l'installazione di un impianto fotovoltaico. Inoltre, l'IVA agevolata rappresenta un vantaggio significativo, riducendo l'imposta sul valore aggiunto per gli interventi che favoriscono il risparmio energetico.

Campeggio Libero in Italia: Si Può Fare? Guida Regione per Regione

Scritto da BLUETTIPOWER IT

Il campeggio libero è un'esperienza che molte persone vogliono provare almeno una volta nella vita in quanto ti permette di trascorrere qualche gio...

Leggi di più

Cosa Mangiare in Campeggio: 9 Ricette Veloci

Scritto da BLUETTIPOWER IT

Preparare dei pasti deliziosi non deve necessariamente essere complicato, anche quando si è lontani dalla comodità della propria cucina. Con un po'...

Leggi di più

Come Montare una Tenda da Campeggio: Guida Passo Passo

Scritto da BLUETTIPOWER IT

Il montaggio di una tenda è spesso una delle principali attività che spaventa chi non ha mai provato l'esperienza del campeggio. Con un po' di prat...

Leggi di più

Bonus Fotovoltaico 2024 Veneto: Che Cos'è e Come Funziona?

Scritto da BLUETTIPOWER IT

Il bonus fotovoltaico 2024 Veneto sta suscitando notevole interesse tra i residenti della Regione. Per effetto della crescente attenzione verso le ...

Leggi di più