Deumidificatore o Condizionatore: Quale dei Due Conviene di più?

deumidificatore o condizionatore

Nel momento in cui inizia ad arrivare il caldo estivo, è normale cercare di trovare il modo migliore per avere un po' di refrigerio e per non passare le giornate attaccati a un ventilatore. In questa situazione, spesso ci si chiede se è meglio acquistare un deumidificatore o condizionatore al fine di combattere l'afa.

Vediamo, quindi, come funzionano entrambi gli apparecchi e quali sono i rispettivi vantaggi in modo da poter scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Come Funziona un Condizionatore e Quali sono i Suoi Vantaggi?

Un condizionatore ha la capacità di abbassare la temperatura dell'ambiente in cui viene installato (o di aumentarla se è dotato anche di una funzione di pompa di calore) seguendo i principi della termodinamica.

Il suo meccanismo di funzionamento si avvale di un ciclo continuo che modifica la temperatura di un gas specifico, solitamente il gas R32. L'apparecchio è tipicamente costituito da un'unità esterna, che funge da motore avviando il processo, e un'unità interna che consente di diffondere l'aria refrigerata.

Esistono diverse tipologie di condizionatore:

  • Il modello portatile, un apparecchio compatto che emette aria refrigerata nell'ambiente in cui viene posizionato e che contiene tutti i componenti necessari per il suo funzionamento in un unico blocco.
  • Il modello da finestra, che si estende all'esterno dell'abitazione passando appunto per un'apertura di una finestra ed è ottimo per riscaldare o raffreddare un singolo spazio o una piccola area.
  • Il sistema centralizzato, che prevede un'unità esterna collegata attraverso condotti a più stanze in grado di distribuire l'aria refrigerata in modo omogeneo in tutta la casa.
  • Il climatizzatore da muro, simile ai modelli portatile e da finestra per quanto riguarda l'unità singola, ma con una maggiore efficienza energetica.

I principali vantaggi che possono derivare dall'utilizzo di un condizionatore includono la capacità di diminuire rapidamente la temperatura in modo da garantire un comfort quasi immediato, la possibilità di impostare il livello di temperatura che desideri in base alle tue necessità e la presenza della funzionalità Dry che consente di ridurre l'umidità presente nell'aria.

Come Funziona un Deumidificatore e Quali sono i Suoi Vantaggi?

Il deumidificatore, a differenza di un climatizzatore, non è in grado di modificare la temperatura dell'aria né di emettere aria fredda.

Questo apparecchio è, invece, progettato per rimuovere solamente l'umidità dall'ambiente domestico, convertendola in acqua che può essere riutilizzata.

Tale processo è generalmente meno dispendioso in termini energetici rispetto all'uso di un climatizzatore convenzionale.

Inoltre, contribuisce a creare un ambiente abitativo più sano, senza causare variazioni di temperatura che possono portare a disagi fisici come dolori muscolari o raffreddori.

Per quanto riguarda la lotta contro il caldo, il deumidificatore può comunque effettivamente rendere le condizioni ambientali più gradevoli e gli spazi interni più confortevoli.

L'aria che respiriamo contiene, infatti, naturalmente acqua, che incide sul livello di umidità circostante. Un'eccessiva umidità può avere effetti negativi sul nostro corpo.

condizionatore a muro

Deumidificatore o Condizionatore: Quali sono le Differenze?

A differenza di un deumidificatore, un condizionatore è in grado di offrire una risposta efficace all'opprimente caldo estivo, raffrescando rapidamente l'ambiente in cui viene installato.

Il deumidificatore, invece, contribuisce a rendere la temperatura percepita più gradevole grazie alla riduzione della presenza di umidità.

A prescindere dalla differenza deumidificatore e condizionatore nel modo di funzionamento, ciascuno di questi dispositivi presenta dei propri vantaggi e delle specifiche caratteristiche: la scelta tra i due può, quindi, essere influenzata non solo dalle loro funzionalità tecniche, ma anche da considerazioni riguardanti l'efficienza energetica e il livello di salute ambientale che desideri raggiungere.

Il deumidificatore offre il beneficio di migliorare la qualità dell'aria durante tutto l'arco dell'anno, mentre il climatizzatore risulta particolarmente efficace nel ridurre direttamente la temperatura nel corso dei mesi estivi.

Inoltre, i condizionatori di nuova generazione includono spesso una funzione di deumidificazione che, sebbene non sia potente quanto quella di un deumidificatore vero e proprio, contribuisce comunque a ottimizzare il livello di umidità presente negli spazi interni.

condizionatore a muro

Cosa è Meglio tra Deumidificatore o Condizionatore?

La scelta tra deumidificatore o condizionatore dipende, quindi, dalle tue necessità individuali, dal contesto in cui prevedi di utilizzare l'apparecchio e sull'uso che ne vorrai fare.

I climatizzatori fissi a muro non solo raffreddano la temperatura interna, ma includono solitamente anche funzioni di deumidificazione e di riscaldamento grazie alla presenza di una pompa di calore, rappresentando così l'opzione più universale in assenza di esigenze particolari.

Allo stesso modo, i climatizzatori portatili spesso integrano la capacità di deumidificare, benché soltanto alcuni modelli siano dotati anche di pompa di calore.

Optare per un deumidificatore, invece, risulta essere la scelta migliore quando non vi è una forte necessità di modificare la temperatura ambiente interna in modo significativo in nessun periodo dell'anno. Vi è, invece, solamente la necessità di ridurre il livello di umidità presente all'interno dell'ambiente.

Meglio Deumidificatore o Condizionatore di Notte?

Al fine di conciliare il sonno senza rischiare di ritrovarsi con la stanza troppo fredda, durante la notte, il condizionatore andrebbe spento prima di addormentarsi oppure bisognerebbe programmarlo per spegnersi dopo una o due ore.

Dove è possibile, per la notte è sempre meglio preferire l'uso del deumidificatore al posto del condizionatore soprattutto se nella stanza l'umidità è elevata mentre la temperatura non è eccessivamente alta.

Quale Consuma di Più Tra Aria Condizionata o Deumidificatore?

Il consumo e l'impatto sui costi energetici di un condizionatore e di un deumidificatore variano in base a diversi elementi, tra cui la classe di efficienza energetica del dispositivo, la sua potenza, la frequenza di utilizzo, il livello di umidità degli ambienti trattati e l'isolamento termico dell'edificio in cui gli apparecchi vengono messi in funzione.

Nel caso dei condizionatori fissi di alta efficienza energetica, che rientrano nella nuova classe A, con una potenza media di 3 kWh, possiamo stimare un consumo medio annuo per il raffreddamento di circa 160 kWh. 

Un deumidificatore, con una potenza compresa tra i 200 e i 300 W, invece,  ha un consumo orario di 0,2/0,3 kWh. È, però, importante tenere presente che il consumo energetico di un deumidificatore tende a ridursi dopo la prima ora di funzionamento, pur mantenendo un'efficacia costante.

Questo perché il maggiore sforzo viene effettuato all'avvio, momento in cui il livello di umidità avrà sicuramente raggiunto il suo picco.

installazione condizionatore

Deumidificatore vs Condizionatore: Cosa Scegliere per Risparmiare?

Confrontando i consumi energetici dei due apparecchi, risulta evidente che un condizionatore tende ad avere un impatto maggiore sulla bolletta rispetto a un deumidificatore, anche nel caso di modelli ad alta efficienza energetica dotati di tecnologia inverter.

Tuttavia, la decisione su quale dispositivo adottare non segue una regola fissa, ma varia in base alle esigenze specifiche di ciascuna persona, alle caratteristiche degli spazi da trattare e alle necessità di comfort termico desiderato dai membri della famiglia.

Inoltre, l'uso in modo ottimale del climatizzatore può significativamente migliorarne l'efficienza e ridurre il suo consumo energetico. Fra le strategie più efficaci, ti consigliamo di scegliere un apparecchio appartenente a classe energetica elevata e di evitare di impostare una temperatura interna inferiore di più di 4 o 5 gradi rispetto a quella esterna.

Utilizza il climatizzatore in modalità deumidificazione solo in presenza di un alto livello umidità e assicurati di effettuare una manutenzione regolare dell'apparecchio, inclusa la pulizia dei filtri e delle griglie.

Queste operazioni ti permetteranno di mantenere alte prestazioni dell'elettrodomestico e di minimizzarne i costi energetici.

Infine, siccome nella maggior parte delle situazioni, il costo dell'energia elettrica dipende dal momento della giornata in cui viene consumata (con un prezzo più elevato durante le ore diurne), potresti pensare di optare per l'installazione di un sistema di accumulo.

In questo modo, puoi immagazzinare l'elettricità nel momento del giorno in cui ha un costo minimo (solitamente durante la notte) e poi utilizzare questa riserva per alimentare il deumidificatore o condizionatore quando il prezzo è più alto.

BLUETTI EP760

Un prodotto estremamente consigliato per questo tipo di utilizzo è il BLUETTI EP760 con un capacità di immagazzinamento modulabile da 9,9 kWh a 19,8 kWh in modo da adattarsi alle esigenze specifiche di ogni singola famiglia.

Inoltre, il dispositivo è dotato di un inverter che può raggiungere una potenza massima di ben 7.600 W. Ciò gli consente di alimentare senza problemi anche quegli elettrodomestici che necessitano di una grande quantità di energia per il loro funzionamento.

Conclusione

La scelta tra deumidificatore o condizionatore dipende principalmente dalle esigenze individuali di ogni singola famiglia e dal contesto in cui l'apparecchio verrà installato. In ogni caso, adottando le giuste tecniche, come l'installazione di un sistema di accumulo simile al nostro prodotto BLUETTI EP760, è possibile ottenere un notevole risparmio sull'importo della bolletta relativa all'elettricità a prescindere dal tipo di apparecchiatura che deciderai di installare.

Bonus Fotovoltaico FVG: Che Cos'è e Come Funziona?

Scritto da BLUETTIPOWER IT

Il Bonus Fotovoltaico FVG è un incentivo promosso dalla Regione Friuli Venezia Giulia con l'obiettivo di supportare i cittadini nell'installazione ...

Leggi di più

BLUETTI AC180: energia a portata di mano

Scritto da BLUETTIPOWER IT

Esistono soluzioni per cercare di venire incontro alla necessità di energia a bordo di un camper? La risposta è affermativa e una di queste si chia...

Leggi di più

Fine Mercato Tutelato Gas: Cosa Sapere e Cosa Fare?

Scritto da BLUETTIPOWER IT

Il 31 dicembre 2023 è finito il servizio di tutela del gas per i clienti non vulnerabili e, di conseguenza, le condizioni economiche e contrattuali...

Leggi di più

Previsioni PUN 2023-2024: Qual sarà l'Andamento del Costo dell'Elettricità?

Scritto da BLUETTIPOWER IT

Il PUN (Prezzo Unico Nazionale) rappresenta il valore di riferimento per il costo dell'elettricità all'interno del mercato all'ingrosso nel nostro ...

Leggi di più